Aprire al tema

Su invito di Paolo Martegani, curatore insieme a Carlo Di Pascasio del sito ICT Design Team, assumo l’impegno a nome di ADI-Lazio di mettere a disposizione studi, documentazioni, esperienze, contatti, in favore di chi sia orientato ad un design declinato verso la particolare trasformazione dei materiali, e soprattutto del legno, che va sotto il nome di stereotomia.  Non rimane tuttavia escluso il versante della plasmazione, in tutte le sue possibili accezioni, se si considera, per esempio, che la fabbricazione degli stampi mediante i quali i materiali malleabili si formano, e la plasmazione stessa trova senso, si esplica sempre per mezzo di tecniche stereotomiche, oggi tramite CNC.
A partire da questa preliminare considerazione, merita tenere conto che la tecnologia fondata sul digitale è per lo più intesa nella sua declinazione verso la comunicazione e la rappresentazione, in un sistema di relazioni in cui prevalgono i rapporti computer to computer, computer to screen, computer to printer.

Nel design di prodotto, il digitale trova invece massima espressione nel rapporto Computer to CNC (Controlled Numerical Center). La radicale novità che ne scaturisce consiste nella liberazione di ingenti potenzialità creative, dovuta alla facoltà di praticare – per la prima volta da sempre – una stereotomia del positivo ed una del negativo, sulla base di una singola superficie di riferimento. Le curve policentriche giocano in questo quadro un ruolo decisivo, per la loro congruità con il rapporto retta-cerchio nelle forme e nelle lavorazioni.

Tre immagini per visualizzare tre aspetti.

Da un repertorio di immagini di laboratorio:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Blocco di legno in corso di lavorazione su di un CNC dotato di cinque gradi di libertà operativa.

 

Da un repertorio di immagini di studio:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Due superfici, una semplice ed una complessa, per significare la specularità delle frese nelle lavorazioni di due pezzi distinti destinati per essere accostati.

 

Da un repertorio di esperienze:

Gamba di un tavolo. Simulazione della giunzione tramite il software ALPHACAM.